poesie

da Biografia a margine, 1994

Autore : Lucianna Argentino - inserita il 30/11/09

Mi attraversi e riluci
sei profumo di calicanto che vince
l’aria fredda dell’inverno
ma il tuo canto non scioglie
l’ordito intrecciato d’amaro assenzio.

Altro sapore trangugio
nella risacca dei giorni
aspettando che questo dolore
sia amore.

Solo il lume la sera
nello spazio tra la matita
e la sua ombra
rincuora l’intimità della parola.

Se ci fossimo conservati
l’uno all’altra
uno spazio di consuetudini
per poterle poi rinnegare altrove
preferendo vivere in un tempo apocrifo
forse non avremmo appreso di noi
ciò che ora sappiamo
e che, inevitabilmente, ci divide…