poesie

Da un antico diario

Autore : Grazia Fassio - inserita il 28/11/09

(in motorino)

La nostra spider fila veloce
lasciando dietro il verde dei prati,
io mi stringo a te felice
il mio cuore dice: amor mio.

Com’è dolce la tua spalla forte
com’è lieto lo sferzar del vento
com’è bella la campagna che corre,
com’è caro il tuo viso che si volta
e mi parla, o mio primo amor.

Sono felice, immensamente felice,
ma la felicità dura un istante, poi passa,
non fermarti amor mio, o tutto si spezza.