Autore : Innocenza Scerrotta Samà - inserita il 20/11/09

Come rubini
si offrono al mio sguardo,
dolci e succose
alla mia sete.

Un turbamento dal mitico ricordo.

Quel giorno divennero vermiglie
col sangue, di Tisbe e Priamo, innocente.