poesie

PICCOLO PASSERO

Autore : Flaminio Gastone Pezzuoli - inserita il 23/11/09

(Passer Italiae)

Piccola creatura, approdata anche tu
libera ed ílare dagli estri della sorte
a quest’ardua avventura, ti solleciti
per un seme e un evento d’amore,
ma sempre accorta al naturale incombere
d’un artiglio repente o di mutabili
inganni, perché avverti che terrene
– insidiate su tutte le trincee
dell’esistenza – libertà e vita
si riscontrano giorno dopo giorno.

Qui, sulla Terra, anche la vita umana
se cade non è più che sentimento
di un’ombra che digrada nella sera.
E muta l’onda in questo inquieto mare
ad ogni istante, mutano i viventi
ed illusioni e realtà; per ogni
creatura che nasce, accorda un rapido
concerto le sue note di travagli
e di carezze, romba l’avventura
che assilla, e già rintocca la campana
della giostra sul giro che si chiude.

Anche per te s’illumina
l’occasione di compiere un effimero
girotondo eccitante negli oscuri
destini del pianeta che rigenera
inni di perfezione e di follia:
meravigliosa terra ed aria e mari
ove d’ansie e d’amore
il vivere ci prende, ove di eterno,
se ascende nello spirito, per l’uomo
è speranza la Croce.