poesie

SETE DI LUCE E D’ALBE CHIARE

Autore : Brandisio Andolfi - inserita il 30/11/09

È già lontano il sorriso
della dolce estate
che denudava l’amore
sotto le stelle tremule
ai respiri dell’acqua
lungo la battigia.

Piega lo sguardo
la luna smorta tra la nebbia;
svapora l’attesa
dentro il silenzio della notte.

Autunno, portami
sulle ali degli uccelli migratori
ai caldi lidi: ho ancora sete
di luce e d’albe chiare.

Portami là, dove la natura
non muta veste di colori;
dove l’amore nasce tra i palmeti
e le vergini danzano
sulle note dei refoli notturni.

Raccolto attenderò il mattino:
non sarà falso miraggio
il dissetarmi alla fonte ritrovata
di luce e d’albe chiare.

(da Come zampilla l’acqua, 1995)