poesie

Tra i rovi del dubbio

Autore : Innocenza Scerrotta Samà - inserita il 20/11/09

Senza voce parlano i silenzi,
senza voce, nel patio abbandonato,
i frammenti dell’angelo caduto.
Furono palpiti di vita
o, sempre, marmoree forme?
C’incontrammo, c’incontriamo,
c’incontreremo, ancora,
dismemori e mutevoli,
nel cerchio ossessivo del ritorno
o siamo incrociate dissolvenze
senza prima né poi, protesi all’assoluto
che in parvenza di luce si nasconde
sotto parvenza d’ombra?
Tra i rovi del dubbio
desidero e temo l’infinito.
L’infinito non concede ritorni.
Inganna Orfeo
col desiderio ardente d’Euridice.